By Alexander Faynin

Come è noto, le previsioni sono un compito ingrato. Tuttavia, una solida esperienza nel settore del turismo e dell’ospitalità dell’Ucraina mi aiuta a prevedere alcune tendenze che si verificano nel settore con successo. In questo articolo voglio prevedere la situazione che prevaleva nel settore del turismo nazionale nel 2014 e trovare il modo per uscire dalla crisi.

 

Mihailovsky

L’industria del turismo mondiale è in continua evoluzione, nonostante la crisi economica. Per cominciare, ecco un esempio dello sviluppo del turismo come un settore economico a livello mondiale (dati recenti, tratto dal rapporto dell’Organizzazione Mondiale del Turismo):

2012 2013
Il contributo del settore al PIL mondiale 2056 miliardo USD Una crescita del 4,5%
Numero di persone impiegate nel settore 101 milione Una crescita del 2%
Fatturato globale del turismo 1243 miliardo USD Una crescita del 3,5%
Gli investimenti nel settore (4,7% dell’investimento totale mondiale) 765 miliardo USD Una crescita del 4,2%

Negli ultimi tre anni nel turismo ucraina formata positivo trend di crescita . Secondo il Comitato Statale di Statistica , nel 2011 , l’Ucraina è stata visitata da 21,4 milioni di turisti stranieri , in 2.012-23.000.000 , e in 2013-24600000 . I pagamenti per il bilancio dello Stato da attività turistiche , secondo il Ministero del reddito e tasse , nel 2012 ammontano a oltre 1,5 miliardi di UAH , che è del 19,5 % in più rispetto al 2011 . Nel 2012 , il volume dei servizi forniti ai tour operator nazionali è aumentato del 21% rispetto al 2011 e pari a 11,9 miliardi. UAH .

L’Ucraina prende la posizione di leader nella classifica delle destinazioni che offrono maggiori esperti a visitare . Kyiv prende il primo posto in Europa e terzo nel mondo nel 2012 (portale TripAdvisor). Lviv prende il 2 ° posto in Europa da Lonely Planet voto ” Le migliori città per il week-end in Europa” . Crimea, secondo la rivista National Geographic , avviene il 1 ° posto nella classifica mondiale di ” 20 luoghi da vedere nel 2013 ” . Secondo la valutazione del Consiglio Mondiale del Turismo e Viaggi , il contributo del turismo al PIL in Ucraina nel 2012 ammontava a 3,6 miliardi di dollari ( 2,2% del PIL ) . Questo fatto dà in Ucraina per essere classificato 60 ° nella classifica mondiale del contributo del turismo al PIL .

lviv_Svobody_Avenue

Così è stato l’anno scorso … La stagione turistica in corso in Ucraina è uno speciale . Fin dall’inizio , è segnata da una rivoluzione a Kiev , Crimea occupazione , le operazioni militari nella parte orientale del paese . Se l’Ucraina perderà turisti provenienti da altri paesi? Sicuramente sì .

Contiamo … I turisti medi annuali che visitano Ucraina è 23 milioni , 4 milioni dei quali sono stranieri che hanno visitato Crimea . Crimea era occupato , quindi abbiamo 19 milioni. Il 63 % del numero totale di turisti stranieri in Ucraina sono russi. Sappiamo che , grazie al blocco delle informazioni , il 95 % dei russi ritiene che andare in Ucraina è molto pericoloso a causa della dilagante neo -nazisti , anche se non è vero . Il restante 5 % non si arriva a Ucraina a causa delle limitazioni di quote di ingresso stabilite dalle guardie di frontiera ucraine . 7 milioni di reperti . Ma non è tutto . Molti turisti provenienti da Cina, India , Europa Occidentale , America Latina non andrà per noi a causa della situazione politica ed economica instabile. Questo è del 50 % dell’ultima cifra . Quindi , la mia previsione è solo 3,5 milioni di turisti stranieri nel 2014 , ovvero il 15 % provenienti da numeri dello scorso anno di turisti . In sostanza , sarà turisti provenienti dai paesi europei limitrofi , principalmente dalla Polonia , Romania e Ungheria , che visiteranno le regioni frontaliere di nuovo , le zone meno pericolose dell’Ucraina : Galizia , Bucovina e Transcarpazia , e possibilmente Kiev . Crimea quest’anno perderà fino al 80% dei turisti , cioè riceverà 1,2 milioni invece di 6 milioni l’anno scorso . Ed esclusivamente turisti provenienti dalla Russia .

Sullo sfondo della crisi del turismo d’uscita in entrata non sembra così deprimente . Nel 2013 , i residenti spesi per i viaggi all’estero del 15% in più rispetto al 2012 Se nel 2010 il costo di ucraini in uscita il turismo è stato pari a 3,8 miliardi di dollari , nel 2011 – . 4,5 miliardi di dollari , poi nel 2013 questa cifra ha raggiunto quasi 6 miliardi di dollari . Secondo il Comitato Statale di Statistica , nel 2007 0,3 milioni di turisti sono andati all’estero , in 2010-1200000 , nel 2012 – già 1,9 milioni , e nel 2013 – già 2,5 milioni. La mia previsione è la seguente : la domanda per i viaggi all’estero ucraini sarà ridotto per il 20-25 % rispetto allo scorso anno ( 1,9-2.000.000 ) , ossia il livello del 2012 La riduzione della domanda è influenzato da diversi fattori . . In primo luogo , si tratta di una crisi di mancati pagamenti : molte aziende ucraine ora non possono fornire il pagamento costante ed ininterrotta degli stipendi ai propri dipendenti . In secondo luogo , si tratta di cittadini ucraini boicottaggio dei beni e servizi forniti da società russe . Durante gli ultimi due o tre anni c’è stata un’espansione del tour operator russi sul mercato interno , offrono un prodotto simile a un prodotto tour operator ucraini , ma per un prezzo molto più basso . Dal marzo 2014, i nostri cittadini stanno boicottando servizi come operatore Tez Tour, TUI , Travel News , Natali Tours , ecc Ben , e , infine , il terzo fattore della crisi è il fallimento del tour operator ucraini che avevano fiducia dei nostri connazionali . Ad esempio, un “mostro” come azienda ” Hamalia ” è ora sull’orlo del fallimento : un terzo dei dipendenti rispetto al 2013 rimase lì , il livello di abilità di loro è troppo bassa , in quanto non ricevono uno stipendio da ottobre l’anno scorso.

odesa-arcadia

In ogni caso , lo sviluppo del segmento e-tourism ( GDS , Tate, prenotazione online) , che si sta sviluppando a passi da gigante , compresa l’Ucraina , il ruolo degli operatori turistici in uscita a partire dagli ultimi anni è notevolmente diminuito e continuerà a diminuire in futuro . Le piccole agenzie che offrono i clienti che non hanno accesso a internet , pacchetto servizi online , compresi i voli charter, trasferimenti, sistemazione in hotel e altri servizi sono più promettenti .

Può l’industria a tornare ai livelli precedenti ? Certo , è possibile. Andamenti positivi sono evidenti oggi . Firma di associazione con l’Unione europea nel prossimo futuro darà alcune preferenze : l’abolizione dei visti per i cittadini ucraini , condizioni più leggeri promozione del prodotto turistico ucraino sul mercato europeo e, soprattutto , i prestiti più convenienti per le piccole e medie imprese che miglioreranno la situazione nel settore dell’ospitalità e dei trasporti .

Il paese ha una grande occasione per rompere vecchi schemi di potere e per la prima volta in 23 anni per costruire un nuovo modello di cooperazione tra il governo e gli imprenditori . In primo luogo , è necessario istituire un organismo statale di governo capace di autonomia decisionale a tutti i livelli , con un bilancio adeguato e consistente di nuove figure professionali non in possesso di precedenti posizioni nel potere . L’Ufficio dovrebbe avviare incarnata nella vita dei tre obiettivi strategici del settore turistico :

1 Semplificazione normativa per il turismo , e-commerce e la protezione dei dati in conformità con i requisiti dell’UE . ;

2 misure per migliorare il clima degli investimenti e un migliore sviluppo delle piccole e medie imprese del turismo e dell’ospitalità attraverso prestiti agevolati e altri bonus per le aziende che creano nuovi posti di lavoro . ;

3 . Che effettuano servizi di classificazione delle attività turistiche ( non solo le strutture ricettive, ma anche aziende di trasporto , ristoranti, tour operator, ecc), che permetteranno una chiara strutturazione del mercato e faciliteranno la concorrenza leale e migliorare il servizio clienti del turista prodotto.

K-Podilskyi01

Inoltre , particolare attenzione deve essere prestata allo sviluppo delle aree ricreative nelle regioni del Mar Nero di Odeska Oblast , Mykolayivska Oblast e Khersonska Oblast , che sono in grado di essere un sostituto per la Crimea occupata . Per questo , propongo di istituire point gratuito aree ricreative , con l’erogazione delle prestazioni non solo i soggetti del turismo , ma anche altre attività connesse al turismo , come le aziende di trasporto , i produttori di cibo e bevande , souvenir , ecc A mio parere , perché la crisi globale del settore, al fine di attrarre segmenti di turisti VIP per l’Ucraina , si consiglia di adottare una legge sulla legalizzazione del gioco d’azzardo , che può essere posizionato in queste aree ricreative libere o più nelle principali città del paese .

E ‘ inoltre indispensabile prestare particolare attenzione alla campagna promozionale competente dell’Ucraina come destinazione turistica che non si basa sullo schema tradizionalmente corrotta , e sulla creazione di siti reali e materiali stampati le realtà importanti del nostro tempo . L’accento principale durante la campagna promozionale dovrebbe essere il fatto che l’Ucraina è un paese accogliente e sicuro per tutti gli ospiti , senza eccezione .

La via del turismo ucraino fuori dalla crisi è lunga e spinosa. Il nuovo governo e gli imprenditori devono lavorare a malapena a raggiungere il livello del 2013 giro di tre- cinque anni, in particolare nel turismo in entrata, che dà il paese più guadagni in valuta estera. Ma essere ottimisti – ce la faremo!

Share